Il primo grande festival dalla ripartenza: come è andata

“È ancora possibile costruire un evento in un’epoca di distanziamento e diffidenza?“: con questo puntuale interrogativo, oggetto di una round table a cura dello IAAD di Bologna, si apre la 12ma edizione di RoBOt festival. Sicuramente l’edizione più impegnativa dal…

roBOt Festival ci crede: ci si vede tra due mesi?

Un’edizione che era stata un atto di coraggio: andare avanti anche in una situazione difficile. Ma poi tutto era precipitato e, responsabilmente, inevitabilmente, tutto è stato mandato per aria. Mesi e mesi di sforzi, anche economici, per presentare un’edizione all’altezza…

Autechre, il “Sign” giusto al momento giusto

Ha diviso, questo nuovo lavoro degli Autechre. E non poteva essere altrimenti. Loro sono diventati un simbolo, un po’ come Aphex: sono non solo, e non tanto, la musica che suonano, quanto proprio un “segno” di valore e di appartenenza.…

Tra Torino e San Marino, tra Michael Bibi e Club To Club: strade obbligate

C’è poco da fare: la situazione è difficile, i numeri sono brutti, la preoccupazione è tanta. Per gli eventi “tradizionali” (grandi nomi, numeri forti) la strada è diventata strettissima, impraticabile, fosse anche solo per il “comun sentire”: l’evento di Halloween…

“Eroi di casa” o no? Outer, roBOt: l’Emilia ci crede, l’Emilia fa

Sì. Continuiamo. Insistiamo. Alla fine le cose non cambiamo in cinque minuti o anche solo in due settimane, o in un mese; ma l’idea che per una (ri)crescita sostenibile del circuito della musica elettronica sia necessario mettere l’accento sugli “eroi…

I Subsonica, Lorenzo Senni, vecchi equivoci, nuovi limiti e la voglia di tornare per strada

C’è un equivoco che si trascina tra me e Max Casacci da, mmmmmh, giusto sedici anni. Da quando cioè mi fece sentire “Mentale Strumentale”. Oggi lo potete sentire tutti questo album, inaspettato e bellissimo “Regalo da lockdown” dei Subsonica, ma…

Lorenzo Senni, Positive Feedback: i presenzialisti servono, aiutano e sono obbligatori

Un talk, i tre set live di Lorenzo Senni, Florian Hecker e Curtis Road nell’imponente scenografia dell’istallazione “The Seven Heavenly Palaces” di Anselm Kiefer all’Hangar Bicocca, vera, nuova e consolidata eccellenza del panorama artistico e un filo snob di Milano.…

Lorenzo Senni e Presto!?, cosa significa fare le cose in grande

E niente, Lorenzo Senni continua a fare le cose in grande. Attenzione, specifichiamo: In grande e con gran gusto. Il prossimo venerdì 4 ottobre, infatti, grazie a “Positive Feedback” (evento creato insieme a Threes, che è la unit creativa legatissima…

2019: il Sónar ha giocato d’astuzia (e limitato i danni)

Quest’anno il report è uno e trino: invece di ricondurre tutto ad un’unica voce, o di fare un resoconto a tre ma schematizzato in bocciati e promossi, ci siamo detti che era il caso di “…seguire il flusso“. Costanza Antoniella,…

Sónar, ultimo annuncio: per noi una conferma e una bellissima sorpresa

Un ultimo aggiornamento per la line up di quest’anno, quello del Sónar, che non può che renderci molto felici. Se Lorenzo Senni non è certo più una sorpresa (anzi, sta diventando un vero e proprio habitué del festival catalano, fra…