Jazz:Re:Found lascia a bocca aperta: che line up (e proprio quest’anno)

Senza girarci attorno: è un periodo strano, si sa. Ed è un periodo in cui soprattutto i festival stanno soffrendo molto: perché sono in tanti ad annunciare, a dire “Andiamo avanti!”, ma poi per cause di forza maggiore costretti a…

Rifondiamo il clubbing, fuggendone: i suoni di Cortini e Populous

Questo weekend potete regalarvi una esperienza sensoriale bellissima, iniziando a settare per l’estate in arrivo una chiave diversa. Fatelo. Anche perché è un modo per dare finalmente un po’ di senso al “ne verremo fuori migliori”, che è stato il…

(Non) antipatico, ma bravo: Ze In The Clouds

Per molti, Giuseppe Vitale è un precocissimo talento del jazz italiano, un pianista dalla tecnica scoppiettante. Ma per ancora più persone, potrebbe diventare a breve altro, potrebbe cioè diventare uno di quei nomi da segnarsi anche se non si ha…

Un modello alternativo di festival, ora più che mai

Forse non ve lo ricordate, ma l’anno scorso eravamo messi molto peggio. Con più paure, meno certezze, tantissime incognite. Ci è venuto nitidamente in mente, questo pensiero, ascoltando oggi la presentazione a stampa ed addetti ai lavori dell’edizione 2021 di…

La vera bellezza (come suona, dove si trova)

La “Grande bellezza” era quella di Sorrentino, nel suo fortunatissimo film datato 2013: contesti enfatici, vippaioli, decadenti, e tutto il sarcasmo che c’è in quel “grande” è un atto d’accusa affilato contro tutta una serie di derive socio-culturali che abbiamo…

L’Italia è un bel posto, di nuovo (grazie a Jazz:Re:Found)

Vi ricordate quando vi avevamo parlato di Place To Be? L’esperimento, in sintesi, di “tenere viva” l’attenzione attorno alla musica e alla bellezza (dell’arte, dell’Italia…) anche in momenti complicati come questo? Non solo la cosa è andata, ma è andata…

Place To Be: da domani è il caso di esserci, davvero

Eccolo in arrivo, eccolo: da domani infatti inizia il trittico di date di Place To Be, una operazione molto bella e di gusto messa insieme da un piccolo dream team di festival italiani dalla visione “aperta”. Avremo modo di tornare…

Premiere: Jazz-O-Tech, tenete d’occhio questa label

Tenete d’occhio la Jazz-O-Tech. Label di stanza tra Milano e Berlino (ma con più di addentellato in Piemonte, vedendo il nucleo di artisti che finisce col collaborarci), potrebbe essere una di quelle con le idee più interessanti nel futuro prossimo…

Premiere: Technoir, alzare il livello

Occhio, occhio ai Technoir. In realtà per più di qualcuno di voi, attento a cosa si muove “sotto i radar”, Jennifer e Alexandros non sono certo una novità: i due sono già entrati nelle playlist migliori, sui palchi di festival…

Re:Earth alert: ancora un paio di giorni

Piccolo promemoria: è iniziato il conto alla rovescia sul termine ultimo per fare l’application a Re:Earth, la nuova “utopia” pensata da Jazz:Re:Found, qualcosa in cui – se riuscite ad entrare fra i selezionati – vi permetterà di vivere quindici giorni…