A che serve essere bravi? “V”, la nuova raccolta della White Forest