La trap al top: “Valhalla”, l’ultimo video di RL Grime

Il debutto su album del più rispettato dei producers trap è arrivato e a noi tocca dirvelo: “Void” non è come ve l’aspettate. Non è la corazzata trap che si aspetta chi sta dentro alla questione. È anche tante altre cose. Cose che spiazzano, ti spingono a far due conti coi ripetuti ascolti. Una varietà che ha portato RA a nominarlo “eroe dei due mondi“, a voler disegnare un’improbabile conciliazione tra l’underground e l’EDM. No, RL Grime non è underground. E non è EDM. RL Grime è il Rustie della trap: ci mette fantasia, scommette su uno stile proprio che fa proseliti a go go, quando arriva il momento si lancia in pezzi tutti da capire (tipo la “Kingpin” uscita come secondo singolo qualche tempo fa) e non disdegna collaborazioni sulla carta impossibili (vedi “Reminder” con How To Dress Well).

Però ecco, capita che tra una cosa e l’altra il ragazzo quest’anno abbia tirato fuori i due pezzi trap più belli di sempre. Uno era “Core“, il primo singolo. L’altro è “Valhalla”, l’ultimo. Il ritorno degli elicotteri. Una cattiveria intransigente che rappresenti al meglio solo con le immagini di guerra tattica che vedete nel video. Finirà anche la trap, come tutte le altre cose, magari con un Dillon Francis e qualche brutta esplosione mainstream. Ma cose come queste rimarranno. Senza per forza doverci leggere strani anelli di congiunzione tra old school, abstract hip hop e trend beats. Rimarranno perché sono pezzi impeccabili, e così è giusto che vada.