Hideout Festival 2015: l’estate è appena finita? Pensiamo alla prossima

Se pensate che sia ancora troppo presto per pensare ai prossimi festival estivi del 2015 forse avete ragione ma, fossimo in voi, non dormiremmo troppo sugli allori perché il pubblico europeo, specie inglese, non è tipo da decidere le proprie destinazioni a ridosso dell’evento. Così magari vi trovate tutte le strutture ricettive piene, già a gennaio. In questi pensieri che possono sembrarvi lontani, l’Hideout Festival dovrebbe avere un posto, per molte ragioni. Una di queste è il numero di edizioni del festival, arrivate a cinque, segno di una organizzazione che comincia ad essere radicata e poi, chiaramente, per la musica.

Stiamo parlando di un fesival orientato alla Gran Bretagna, non sorprende perciò che la line up, sia quasi tutta agganciata a Londra e “dintorni”, per cui oltre all’house music e alla techno fanno ben più che capolino jungle, dubstep e d‘n’b. Così, tra i primi nomi confermati, al fianco di guest internazionali non proprio inglesi come Loco Dice, MK, Derrick Carter e Nina Kraviz, ci saranno Eats Everything, MJ Cole, Joy Orbison, Roni Size, gli ibridi jungle e d‘n’b targati Special Request, l’house music di Ralph Lawson. E sono solo alcuni, tra i più famosi forse (dimenticandoci di gente come Scuba, Skream o KiNK), che dal 28 giugno al 2 luglio 2015 animeranno i palchi dell’#Hideout2015 sull’isola di Pag, Croazia, naturalmente.

L’inverno è alle porte ma magari cominciare a pianificare la prossima estate può essere un modo per vivere meglio freddo, pioggia e basse temperature.