Day Zero Festival 2015: celebrare le tradizioni a tempo di house

Lo scenario è idilliaco: immaginate di poter godere nell’arco di un’intera giornata di un’area immersa tra natura e antiche piramidi Maya in prossimità di Playa Del Carmen. L’idea alla base, altrettanto affascinante: connettere la musica (elettronica in questo caso) con la storia e la cultura locale, combinare le antiche conoscenze e credenze con le recenti tecnologie, realizzare un’ideale interscambio di energie tra diverse tradizioni. Il tutto scandito dai ritmi del maestro della Crosstown Rebels Damian Lazarus (che per l’occasione proporrà per la prima volta il suo live set assieme ai The Ancient Moons), affiancato in questa maratona musicale da un altro live, quello di Mathew Jonson e Metrika in collaborazione con Fur Coat e Laura Jones e dai dj set di DJ Harvey, Matthew Dear, DJ Three, Francesca Lombardo, Citizen e Audiofly.

Questo, e molto altro, è il Day Zero Festival giunto alla sua terza edizione ed in programma per il 10 gennaio 2015; un’esperienza prima di tutto, dove poter assaporare intimamente la musica da noi amata in una cornice surreale ma anche in grado di avvicinarci, in un modo differente rispetto a quello tradizionale, a culture lontane dalle nostre, ad esempio grazie alle diverse cerimonie Maya che avranno luogo durante l’evento, piuttosto che attraverso l’offerta di cibo (ed elisir) esclusivamente prodotto in loco.

Per avere un assaggio di ciò che vi aspetterà vi basta guardare il documentario dell’edizione passata. Se siete da quelle parti non lasciatevi sfuggire quest’occasione.