Se il club sa essere “hygge”…