C’è davvero bisogno di Salmo?