Best of 2018: Mixes

Anche in questo 2018 non ci siamo risparmiati, prendendo decine e decine di aerei e percorrendo miglia di kilometri per andare ad ascoltare e a ballare la musica che più amiamo e inserendo nei nostri itinerari club non ancora protagonisti della scena e festival di nicchia. È stato un anno pieno di musica interessante, tanto ricercata quanto coinvolgente; dischi da vivere a pieno sia “sul campo” che in cuffia, magari mentre si è immersi nella propria routine settimanale fatta di lavoro, sport all’aria aperta e sessioni interminabili di cucina – sia davanti ai fornelli che coi piedi sotto al tavolo.
Oggi proviamo a tirare un po’ le somme di quest’anno qui, presentandovi venti dei nostri mix online preferiti e spiegandovi brevemente il perché delle nostre scelte. Ecco cosa non ci siamo ancora stancati di ascoltare…e voi?

 

BBC Radio1’s Essential Mix: Ricardo Villalobos

Avere tra le mani una registrazione di Ricardo Villalobos non è cosa da tutti i giorni – chi scrive conosce a memoria sia la sua compilation Fabric che il set mitologico al Tresor in back-to-back con Richie Hawtin – e già questo dovrebbe bastare per rivelare la portata del suo Essential Mix. Se poi ci mettete che non ti molla un secondo e ti fa venir voglia di scappare nel primo club che vi capiti a tiro, beh…ci siamo capiti!


Motor City Drum Ensemble & Jeremy Underground @ Sónar Festival 2018

Quello tra Motor City Drum Ensemble e Jeremy Underground è uno dei back-to-back tra i più consolidati in circolazione per chi ama quei set in cui i dj spaziano liberamente tra disco, house, acid e chi più ne ha più ne metta – ricordate il podcast per Resident Advisor registrato al Robert Johnson?. Chiunque abbia dubbi in merito può premere play e riascoltarli in azione al Sonar Festival questa estate, noi siamo pronti a metterci la mano sul fuoco.


Soundwall Podcast #400: Marco Trani

È uno semplicemente uno dei contenuti del 2018 di cui andiamo più fieri, senza “se” e senza “ma”: tutta la tecnica e io gusto di un Marco Trani sempre sorprendente, per un podcast che porteremo sempre nel cuore. Da ascoltare e riascoltare, anche tra dieci anni.


Antal dj set @ Altered Soul Experiment, OHM Berlino

Chi è stato almeno una volta nella vita all’OHM di Berlino ha ben chiaro il contesto in cui si è immerso Antal con queste quasi sei ore di musica. Un viaggio incredibile che ha toccato, come nel caso di “Canto Das Três Racas” di Clara Nunes, momenti di amore e passione irrefrenabili: trovate il modo di ascoltarlo tutto d’un fiato, scapperete ad ascoltare Antal alla prima occasione utile.


XOYO Residency Announcement: Ben UFO

Per qualche ora si è addirittura mormorato, mossi più dalla speranza che da fatti o indizi concreti, che Ben UFO stesse lavorando a un festival in cui, oltre a mettere i dischi, si sarebbe occupato della direzione artistica. Poi le cose sono andate molto diversamente, con l’annuncio della “sola” residency all’XOYO di Londra per i venerdì del trimestre aprile-giugno, ma ciò che resta di quei momenti in cui i fan di Hessle Audio pregustavano un weekend intero all’insegna del magnifico trio è questo set, sessantasette minuti all’insegna del suono di questo dj letteralmente enorme – e non perché scritto in caps lock!


Groove Podcast 141: Perel

Perel rappresenta il mondo di mezzo tra la scena indie e quella clubbing,lo dimostrano le sue produzioni per DFA, gli aftershow per Roisin Murphy e i suoi mix in bilico tra EBM e balearica gigiona. In pochi mesi è passata fra le consolle dei party più in voga con il piglio di chi non sa cosa sta facendo ma invece sa benissimo dove sta
andando.


The Bunker Podcast 164: Bryan Kasenic & Leisure Muffin

Quindici anni, sedici agli inizi di gennaio 2019, per uno dei party e delle label più rappresentative del suono di New York concentrate in un mix di più di due ore che raccoglie tutte le tracce della compilation uscita per le celebrazioni e mixata dal padrone di casa Bryan Krasenic e il fido compare del reparto tecnico Leisure Muffin. Na’ mean?!


DNApoli / Emcee O’Zi “Operazione San Gennaro MixtapeVol.2”

Sotto le pendici del Vesuvio si muovono incessantemente fiumi di magma musicale: dai casi più eclatanti e mainstream come Liberato a quelli più vicini alle nostre corde come per “Nuova Napoli” dei Nu Guinea ed il lavoro di Early Sounds Recordings con “Napoli Segreta”. Ma nelle viuzze dei quartieri si muovono altri cercatori di tesori e tra questi ci sono DNApoli e Emcee O’Zi che hanno messo a punto il mixtape “Operazione San Gennaro Vol.2”, un excursus eclettico nelle viscere di una Napoli sconosciuta. Accattatevillo!


Bradly Zero x BBC Radio1’s Residecy (09/02/2018)

Bradley Zero è un incessante globetrotter che segue il sole e lo dimostra nei suoi set super eclettici in cui è apprezzabile l’ampio spettro degli ascolti quotidiani che per forza di cose un honco-label deve fare. All’inizio di quest’anno ha annunciato uno dei traguardi più importanti per un dj britannico come la residenct su BBC1 e qui vi forniamo un estratto dei primi mesi, let’s roll!


Soundwall Podcast #412: RuDan aka Okee Ru & Dan Mela

Oltre quattro ore di pura magia disco e funk, direttamente dalla consolle di Adults Only +25, il party che con grande passione Okee Ru e Dan Mela stanno portando avanti da una manciata di stagioni. Si tratta di un podcast bello come pochi altri tra quelli del nostro catalogo (e ce ne sarebbero di stupendi): music for your heart!


The Intergalactic Library “On Board #8”

Non è un classico mix smuovi-il-culo-sulla-sedia-con-le-cuffie-sparate-al-massimo, anzi…è un mix alla stregua dei Voyager Golden Records inviati nel 1977 nello spazio per testimoniare la nostra presenza all’universo e Le Mellotron, forse anticipando il passato con l’approdo su Marte di InSight, ha voluto fornire una colonna sonora per i posteri futuri.


BIS Radio Show #947: John Talabot

Il John Talabot di adesso è sicuramente lontano da quello che in molti si aspettavano agli inizi della carriera di dj e probabilmente molti che lo seguivano si sono persi in questa nuova fase psichedelica, lisergica e downtempo che si riflette anche nelle uscite Hivern Discs. Il mixato su Beats in Space, fucina oltremanica che fornisce sempre mixati di livello, non delude i fan della nuova era e da una dimostrazione di cosa voglia dire diggin’.


Volcov ‘From The Archive’ dj set @ FAT FAT FAT Festival

Chicca delle chicche dell’ultima edizione del FAT FAT FAT Festival in questo mix assistiamo all’esperimento, questo sì riuscito, delle quattro ore di set affidate a Volcov nel Giardino della Sgugola che ha scartabellato nell’archivio BBE per fornire uno dei momenti memorabili del festival. Un excursus curato nei minimi dettagli che ha portato anche alla pubblicazione della compilation “From The Archive Vol.2” a cura dello stesso Volcov, sempre attento, sempre fine. Veterano!


Resident Advisor Podcast 639: Paquita Gordon

Pur muovendosi prevalentemente tra Palermo e Milano, Paquita Gordon con la sua borsa dei dischi non conosce confini. La musica che porta con sé non ha barriere e regole a cui sottostare, anzi! Il suo suono le abbatte a colpi di cassa in quattro quarti, oppure con un pregiato beat reggae o downtempo per creare infiniti messaggi di condivisione e fratellanza che mai come oggi hanno la necessità di esistere all’interno dei nostri amati dancefloor. Per maggiori informazioni su quello che combina quando si mette in consolle chiedete a chi l’ha vista dal vivo al Berghain e al De School, o per restare in Italia al festival Terraforma.


Whities w/ Tasker (01/04/2018)

L’appuntamento con il podcast settimanale di Whities & Friends su NTS sta diventando il punto di riferimento per tutta la scena della nu-techno britannica in cui la mescolanza degli elementi drum ‘n’ bass, jungle, dubstep, stanno portando ad una nuova definizione della stessa. Quando sale in cattedra Tasker, honco-head di Whities, memore del passato in Boiler Room, la selezione diventa areosa come una nube velocissima carica di elettricità: nuove uscite, secret gems, re-press e classici in un unico mix.


XLR8R Podcast 543: Lawrence

La definizione di deep di casa tedesca non può non prescindere dal lavoro di Dial e da quello di Lawrence: eleganza, passaggi lunghi, groove che non si perde. Alcuni, sicuro molti, troveranno “satico” questo tipo di mix ma è sincretico per comprendere un pezzo di Amburgo e della house tedesca, se vuoi capirne una parte devi passare da qui!


Kennedy pres. “You Can Dance (If You Want To) 06” @ Red Light Radio (06/01/2018)

Kennedy è una delle personalità fondanti del movimento underground di Amsterdam: selecta per Red Light Radio, si muove tra collezioni di dischi infinite ed è anche tra le fila di Music From Memory. In questo mix abbandona il piglio più housey della sua selezione, fornendo un viaggio tra boogie, jazz, downtempo e se ti va di ballare fallo comunque.


Kyle Hall & Jay Daniel dj set @ Marble Bar, Detroit (20/10/2018)

Due giradischi, un mixer, Kyle Hall e Jay Daniel: bastano questi cinque elementi per avere una serata memorabile. Il loro party Fundamentals è un appuntamento fisso nel calendario di tutti i detroiters e grazie a questo set di tre ore abbiamo la possibilità di viaggiare dall’altra parte del mondo e ballare nel proprio salotto di casa la house music più energica e raffinata che c’è in circolazione. What a time to be alive!


Nu Guinea live/dj set @ Lighthouse Festival 2018

Siamo tutti d’accordo che “Nuova Napoli” è uno degli album dell’anno, ma la bravura di Massimo Di Lena e Lucio Aquilina sta anche dietro una consolle. Questi settantadue minuti sono un estratto dalla maratona napoletana che ha visto i Nu Guinea insieme a Mystic Jungle e Whodamanny prendere il controllo dello slot mattutino al Lighthouse Festival in Croazia. Delizie esotiche, paesaggi tropicali e obscure beats, tutti suonati rigorosamente in sette e dodici pollici, per un set ad alto tasso di freschezza.


Resident Advisor Podcast 632: Raphaël Top-Secret

Al momento Raphaël Top-Secret è uno dei best kept secret dei dancefloor europei e uno dei motivi per cui è così tanto richiesto nei club è il suo essere un digger eccezionale – come dimostra la compilation curata per Music From Memory dal titolo “Uneven Paths: Deviant Pop From Europe 1980 – 1991”. L’espressione artistica di Raphaël Top-Secret è cercare sempre nuova musica mai sentita prima d’ora e condividerla con il proprio pubblico attraverso un buon impianto audio. Tutto il resto è noia.

No Older Articles
Next Article
Best of 2018: Faces