Report: Nissan Juke with Ministry Of Sound Tour – Tenax

Frenetica e ricca d’incontri interessanti, la prima tappa Nissan Juke with Ministry Of Sound Italian Tour è stata una delle serata più divertenti a cui abbiamo avuto la fortuna di prendere parte da quando la nuova stagione invernale ha preso il via.

Il tutto ha inizio verso le ore otto di sabato sera, quando incontriamo in albergo Filippo e Stefano che cureranno, rispettivamente, riprese e fotografia del nostro report. Il tempo di una veloce cena e ci uniamo alla crew del Tenax che sta coordinando insieme a Nissan e Ministry Of Sound la serata. L’evento è di quelli particolari, una festa interamente “home made” a pochi giorni da quello che è universalmente considerato uno degli eventi più attesi dell’intera stagione dello storico club fiorentino: Sven Vath che presenta il suo “The Sound Of The 13th Season Tour”. La notte di Halloween, come è ovvio che sia, è stato un successo fragoroso e riuscire a bissare certe vibrazioni non è un’impresa facile. No, non lo è a meno che tu il Tenax non lo conosca come le tue tasche, a meno che il Tenax non sia la tua seconda casa. La seconda casa di Alex Neri, appunto. Non nascondiamo di avere un debole per il toscano e, nonostante manchiamo a un appuntamento che lo vede protagonista da diverso (troppo) tempo, la serata che stiamo per vivere è la conferma che – salvo rarissimi casi – dj non si diventa, si nasce. Ma andiamo per gradi.

Giunti di fronte al club non possiamo non notare la Nissan Juke parcheggiata di fronte al locale. I particolari che vi abbiamo già descritto sono lì in bella vista e attirano lo sguardo dei ragazzi già in coda. Nemmeno il tempo di spulciare meglio i dettagli all’interno che siamo dentro al Tenax a salutare le sue “alte sfere” e i dj che si apprestano ad animare il dancefloor. Tra loro, i più felici di incontrarci sono Federico Grazzini e Romano Alfieri che di lì a poco – giusto il tempo di ascoltare la buonissima apertura del duo romano Doomwork – ci regaleranno un back2back decisamente divertente. “Watch This” di Franco Cinelli, il “Cabin Fever 11” e “Breathe The Lights” dello stesso Romano Alfieri (vedrà presto la luce sulla rilanciata Tenax Recordings) sono solo alcuni dei dischi che vengono suonati dai due prima che la scena venga lasciata a Alex Neri.

Il veterano, partendo dalle sonorità tech-house lasciate dal duo Grazzini-Alfieri, spazia dall’house alla techno fino all’acid, la cui “resa” in pista non ci sorprende visto il tiro dei dischi suonati da Alex Neri. Il dancefloor è recettivo – ci dicono che non sia una novità da queste parti – e la festa si protrae anche oltre l’orario di chiusura ufficiale. In consolle è una festa: il tempo scorre veloce nel via vai di volti più o meno giovani che passano in consolle a salutare Alex, quando è di nuovo la volta di Federico Grazzini coinvolto in un breve back2back prima che giradischi e cdj vengano nuovamente affidati ai Doomwork, richiamati all’opera come premio per un’apertura che ha ricevuto parecchi consensi anche tra i colleghi.

Sono le cinque passate quando Grazzini – che non ha mai smesso di presidiare la “zona mixer” – suona l’ultimo disco. Le luci sono accese e sotto il logo gigante del Ministry Of Sound che campeggia sopra la pista si vedono solo centinaia di sorrisi. Ovviamente.

Per vedere tutte le foto della serata cliccate qui.

Scoprite tutto il mondo Nissan Juke with Ministry Of Sound su www.juketown.it.

Video: Studio Aira
Pics: Stefano Bruni

Appassionato ai limiti dell’ossessione, talvolta retorico e prolisso fino alla noia, vive la musica come una religione. Pillole Elettroniche (prima), una bozza di etichetta indipendente (poi), ed infine Soundwall. Qui è uno di “quelli che stanno dietro le review” e questo non potrà mai essere un lavoro alla stregua degli altri, questo prima di tutto è un piacere.

INSTAGRAM @ SOUNDWALLMAG