Il nuovo LP di Martyn, i bernoccoli e l’impossibilità di pigliarsi una macchina del tempo