GEMA vs Youtube, lo strano caso di questi giorni