Dietro la facciata dell’hype: dove sta il nostro cuore?