Roland AIRA, è arrivato il momento di fare un passo avanti

La Roland sta tenendo col fiato sospeso migliaia e migliaia di musicisti di tutto il mondo, in seguito all’annuncio dell’uscita della sua nuova serie, la Roland AIRA. Nonostante non sia nemmeno stata presentata ufficialmente, la nuova gamma della Roland ha rubato la scena a tutti gli altri prodotti presentati al NAMM di Anheim, creando più scalpore di qualsiasi altro prodotto presentato all’omonima fiera della musica (uno dei due maggior eventi fieristici al mondo legati ai prodotti per la musica).

Il marchio nipponico ha pubblicato infanto altri due video. Nel primo si vede una performance dei nuovi prototipi con un sottofondo molto “acid”, a conferma del fatto che ci sarà anche una riedizione della TB-303, il sintetizzatore che ha reso celebre la musica acid e che più ne ha marcato le sonorità. Nel secondo video la Roland intervista vari artisti di fama internazionale del calibro di Ricardo Villalobos, A Guy Called Gerald e Boys Noize: i vari produttori raccontano come l’apporto della Roland sia stato fondamentale alla genesi della musica elettronica e quanto le drum machines e i sintetizzatori del marchio abbiano contribuito alla fama di questo genere musicale.

Mentre sul web il dibattito resta aperto, tra i sostenitori di una riedizione in chiave moderna delle macchine e quelli che vorrebbero dei veri e propri cloni delle storiche drum machines del marchio nipponico, siamo nel frattempo riusciti ad avere la conferma da fonti interne alla Roland che la serie Roland AIRA sarà completamente digitale. I vari strumenti saranno a modellizzazione analogica, probabilmente calcati sulla tecnologia SuperNATURAL già presente su parte dei pianoforti digitali della Roland.

Il confidente non ha voluto aggiungere altro, ma ha lasciato intendere che la gamma AIRA non sarà composta solo di drum machines ma anche di sintetizzatori. Si vocifera infatti che ci sarà un clone della TB-303 e dell’SH-101, due sintetizzatori storici del marchio. Le macchine avranno un look molto futuristico e l’interlocutore ha confermato che avranno delle sonorità quasi identiche alle originali, se non migliori. Il marchio di Osaka ha pubblicato la prima foto ufficiale della TR-08: la nuova versione assomiglia molto all’originale, principalmente il sequencer e i potenziometri, ma include nuove funzionalità oramai “di serie” su tutte le drum machine moderne.

C’è da ammettere che la campagna pubblicitaria che ha lanciato la Roland è stata un vero e proprio successo. Sono riusciti a distogliere l’attenzione da tutti gli altri prodotti presentati al NAMM, nonostante la linea AIRA verrà presentato solamente il 14 febbraio alla Dancefair di Utrecht. E anche qui si intravede una mossa strategica del marchio nipponico: in un contesto più specifico come quello della Dancefair potranno centralizzare tutta l’attenzione dei giornalisti sul loro prodotto, cosa che al NAMM sarebbe stata certamente più difficile. Tuttavia, in un modo più romantico si potrebbe anche pensare che presentare la nuova gamma proprio lì e non in un contesto più generalista come il NAMM sia non solo una strategia di marketing o una trovata pubblicitaria, ma anche una piccola dedica e riconoscimento del brand alla scena specifica della musica elettronica.