Come giocarsi “strano” la comunicazione: ora è il turno del Dekmantel