Casino Royale: una tagliente Polaroid sul nostro tempo, ancora una volta