Ascolta in anteprima “Object”: Giorgio Gigli è tornato, elegante e scuro come non mai