L’eternità in cinque tracce: Marco Carola